I nomi delle persone che ho riportato nel post sono, per rispetto altrui, di fantasia.Non l’avevo specificato prima

Tra poco sarò al ristorante da Stefano!!Lei ci sarà o no? Inutile illudersi…non sono un Adone, non sono in piena forma, non sono giovanissimo, non so vestirmi molto bene…insomma se non sono da buttare via…poco ci manca…comunque vedremo!Decido di vestirmi super casual ( in altre parole come se non avessi alcun appuntamento) , mentre fischietto "tutto il resto è noia" di Califano ,con l'unico vezzo di spruzzarmi  sul collo un po' di Farenheit, esco e decido di prendere l'utilitaria di una delle mie figlie.Arrivo  da Stefano a cui avevo detto di preparare un tavolo in modo particolare e vedo che ha superato se stesso. Seduto , comincia l'attesa anche perché volutamente sono andato prima. Se Lei entra e viene diretta al tavolo, vuol dire molto, se si comporta diversamente oppure non viene..avevo fatto bene a non illudermi. Dopo circa mezz'ora eccola…da sola e da mozzafiato, credetemi da mozzafiato. Avevo vivo il ricordo degli occhi, ma tutto il resto non è da meno. Vestita sobriamente, ma con abiti griffati, in pantaloni, camicetta azzurra, con i primi tre bottoni non allacciati ed un giaccone giro vita molto leggero. Si avvicina con passo deciso, mi guarda e mi dice:.Io non mi siedo ad un tavolo con uno sconosciuto!! Mi alzo…è alta quasi quanto me, ma senza tacchi, sposto la sua sedia e le dico ..Roberto. Sorride , si siede ed io faccio l'atto di andarmene…mi guarda sorpresa ed io con un sorriso ( forse un po' ebete) la imito dicendo…non mi siedo al tavolo di una sconosciuta!! Grande risata…argentina, stupenda…viene la voglia di tapparle la bocca con un bacio…ma forse è troppo presto  ^_^ ^_^ ^_^..Mi siedo e comincia la serata. Il  cuoco di Stefano ha superato se stesso, i commensali vicini, solo due tavoli perché in una saletta riservata sembrano affascinati dalla fanciulla dal nome Luana.(Mi sono dimenticato di dirlo prima ). Che dire???? Scambio di apprezzamenti reciproci  ( lei sicuramente mente), di cose in comune o con il totale disaccordo di idee, cosa fai, dove lavori, cosa ti piace, cosa non sopporti. Alcune risposte dopo la domanda esplicita. altre come conseguenza di qualche idea esposta. Lei mi dice, senza che glielo chieda, di avere 32 anni , io le dico che può chiamarmi nonno Roberto.  Il tempo vola e mi rendo conto di averla sempre guardata negli occhi  ed ammirato la sua bocca sempre pronta al sorriso, con una leggerissima asimmetria se appena socchiusa. Antipasto, primi (solo lei ) secondi con contorno, sorbetto al limone tra il pesce e la carne, vini adatti alle portate, dessert, caffè, ammazzacaffè ( lei un nocino -scelta insolita ed io un Lagavulin ). Realizzo che il locale è quasi vuoto e che Stefano ha inserito nello stereo alcuni CD con canzoni del passato. Abbiamo finito, ma nessuno di noi due fa il minimo cenno per uscire e così continuiamo a scherzare ed a raccontarci, ma non tutto….!!!!Poi , quasi all'improvviso, sentiamo che Stefano saluta gli ultimi commensali e quindi capiamo che è anche il nostro turno. Non chiedo il conto perché Stefano mi ha fatto un cenno con gli occhi che vuol dire…ma dove l'hai trovata una sventola così???Ti meriti di essere mio ospite!!!Usciamo, chiedo a Luana dove ha lasciato la macchina, ma mi dice di essere venuta con un taxi. Ottima idea, così posso accompagnarti con la mia macchinetta. Le apro lo sportello,lei sale e mi dispiace che abbia i pantaloni perché…non si vede niente!!!In macchina mi accorgo che si è slacciato il quarto bottoncino della camicetta e….la fantasia non serve più.. Dove abiti?.. Al centro residenziale dell'Olgiata sulla Cassia, leggermente fuori Roma ( deve aver speso una fortuna per venire fino a Roma in taxi).Lo conosco benissimo e dentro di me penso…quanti ricordi in quel centro!!! Arriviamo al centro, il guardiano di notte ci ferma perchè non conosce la macchina, ma quando guarda dentro apre la bocca in un sorriso, mi fa quasi svenire dall'alito pesante con il quale mi sommerge e dice…Buona sera Sig.ra…….(  segue il cognome ed io sussulto…impossibile!! Entriamo e senza che Luana dica niente vado a casa sua senza rendermene conto. Lei mi guarda , voltandosi verso me, sempre con il quarto bottoncino slacciato, e mi chiede : Ma sai dove abito? Isola e numero civico?  Mi riprendo ed essendo la villetta sulla strada principale, mi riesce facile dire…no, no ho solo continuato aspettando che tu mi dicessi dove fermarmi. Ah! Siamo arrivati, puoi posteggiare dopo quelle due macchine . Fermo la macchina ed ho la conferma di tutto…faccio un passo nel passato di circa 38 anni. Quante volte avevo posteggiato davanti a quella villetta. Mi sale un po' di commozione in gola, ma riesco a nasconderla. Luana mi prende una mano e mi dice : mia madre è partita questo pomeriggio con il suo compagno per andare una settimana in montagna…vuoi salire per un ultimo bicchiere di Whisky.?Credo di avere la tua marca preferita. La sua mano stringe lievemente la mia, i suoi occhi , colore turchese, sembrano voler illuminare l'abitacolo e quel maledetto bottoncino sembra voglia di dire al quinto….fai come me slacciati o fatti slacciare!!Mi sembra di vivere un sogno, ma devo svegliarmi! Le faccio una carezza lievissima sulla guancia e , guardando l'orologio che segna le ore 2,0, le dico che alle 6,00 devo partire per andare a Milano quindi mi rimane solo il tempo per riposarmi  2-3 ore, farmi la doccia , salire sulla mia macchina e partire! Luana mi guarda, non cambia espressione e sempre sorridendo mi dice :  telefonami appena torni!!Scende e si volta soffiando sulla sua mano sinistra come per lanciarmi un bacio, poi apre  il cancello e quando vedo che due cani pastori le corrono incontro facendole le feste, ma ringhiando anche verso il sottoscritto, mi tranquillizzo , metto in moto e mi dirigo verso casa mia. Guido lentamente e mi viene in mente quante volte, 38 anni fa, Vicky mi aveva detto : i miei stasera non ci sono, oppure sono partiti, possiamo stare soli in tutta tranquillità!
Vicky è la madre di Luana e 38 anni fa aveva 19 anni. Ci lasciammo perché lei si era invaghita di un altro, figlio di papà e pieno di soldi, però rimanemmo amici ancora per due o tre anni ed io ebbi l'occasione di aiutarla in un momento particolare ( e questa è un'altra storia che posterò).Poi le strade andarono in senso opposto.
Non ti telefonerò Luana!! Mi sembrerebbe quasi di fare un dispetto a tua madre Vicky per vendicarmi di quanto successo tanti anni fa…..perchè per un po' di tempo ci soffrii ad essere stato lasciato per un cretino, ma poi tutto passò……grazie a Manuela!! ^_^ ^_^ ^_^

I nomi delle persone che ho riportato nel post sono, per rispetto altrui, di fantasia.Non l’avevo specificato primaultima modifica: 2007-02-01T17:35:21+01:00da scorpio441
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “I nomi delle persone che ho riportato nel post sono, per rispetto altrui, di fantasia.Non l’avevo specificato prima

  1. nn so come ci sn capitata…ero in un momento in cui nn mi andava di studiare e attendevo l’ora di uscire… ne ho aperti un sacco di blog… forse ti ho beccato nei post più recenti e poi ho dato uno sguardo ai tuoi ultimi post… così… lo faccio spesso x capire meglio ki scrive..all’in izio leggo qlli più brevi!! =D poi se mi incuriosisco leggo anke un po’ del resto!!
    se ti sei comportato bene o male??…ti sei comportato come ti sentivi!qst è qllo ke conta!

Lascia un commento